Siamo un’associazione culturale e un movimento civico
che intende promuovere il dialogo e la collaborazione nella comunità
Vogliamo che nessuno si senta solo,
e che ognuno senta di avere una città al suo fianco
Inclusione, dialogo e ascolto
per ricucire legami e crearne di nuovi, a supporto della politica
Previous
Next

L'inchiesta popolare

Un'indagine dei cittadini per i cittadini

I nostri progetti

Cultura, volontariato, scuola, ambiente

Cosa puoi fare tu?

Segnala criticità, problemi, bisogni e sogni

I Have a Dream - Bologna dialoga con le città europee

E’ sotto gli occhi di tutti come la diffusione del Covid-19 impatterà su tanti aspetti della vita delle persone: non solo quelli sanitari, ma anche quelli sociali, economici e politici, che sempre più gravemente colpiscono le nostre città. Il Covid ha messo in evidenza diseguaglianze e fragilità che esistevano già prima della pandemia, come conseguenza dell’impatto di fenomeni globali, dalla crisi economica dell’ultimo decennio non ancora assorbita del tutto, alla crisi ambientale, dalla transizione tecnologica alle grandi evoluzioni demografiche.
Questa situazione pone le città davanti a sfide enormi, con l’urgenza di dare risposte ai propri cittadini. L’Europa non può più essere considerata una questione di “politica estera” per i Paesi dell’Unione.E’ tempo di considerare l’Europa come una dimensione fondamentale del governo delle città, non come una questione di “politica estera”.
Osservare le risposte che altre città europee danno alle molteplici crisi che oggi affrontiamo sarà sicuramente un’utile fonte di ispirazione per ripensare il futuro di Bologna.
 
Nel ciclo di incontri, Matteo Lepore, assessore alla Cultura e Immaginazione Civica del Comune di Bologna, dialogherà con sindaci e assessori delle città di Nantes, Bristol, Parigi, Ravenna, a cui si aggiungeranno a breve anche Ghent, Berlino e Utrecht. Inoltre uno dei dialoghi sarà con Enrico Letta, già Presidente del Consiglio italiano e ora direttore della Scuola di affari internazionali dell’Istituto di studi politici di Parigi.
 
Clicca qui per leggere il programma!

Pandemia e gender gap

Se in tempi “normali” le donne che dovevano rinunciare alla loro professione erano moltissime, quante dovranno sacrificare la carriera in favore della cura familiare ai tempi del Covid-19?

Storie di persone con disabilità

Come hanno vissuto la quarantena e come vivono questa nuova fase le persone con disabilità, le loro famiglie e gli operatori? Ognuno in maniera diversa dagli altri. Alcune storie.

Cara Bologna ti scrivo

Pubblichiamo una lettera alla città di Anna, nell’ambito della nostra inchiesta popolare condotta dai cittadini per i cittadini, per ragionare su questa fase e pensare al futuro